rocce grigie

rocce grigie È il misterioso quartiere più povero della città di redwater e probabilmente di tutta l'inghilterra. la sua ubicazione è conosciuta da pochi. per potervi accedere, infatti, è necessario sapere con esattezza dove è situato il punto di ingresso, altrimenti è praticamente impossibile trovarlo per caso o per sbaglio. per poterlo raggiungere, bisogna imboccare il sentiero alberato che porta al "siel haless" e, dopo pochi metri, individuare un piccolo alberello che sembra tale e quale agli altri, ma in realtà nasconde l'entrata del quartiere. dopo aver spinto di lato il piccolo albero, che sembra fatto di gomma, ci si può addentrare in uno stretto percorso nel pieno della vegetazione. All'inizio la via è molto stretta, andando più avanti si allarga sempre di più, fino a che la vegetazione lascia improvvisamente spazio a una pavimentazione fatta di grossi lastroni in pietra grigia, da cui prende il nome il quartiere. alzando lo sguardo, ci si renderà conto di trovarsi proprio all'interno della foresta. le case sono piuttosto ammassate; quelle più vicine all'entrata sono messe meglio, ma più ci si addentra nel quartiere più le abitazioni risultano fatiscenti e striminzite, fatte anche di rottami vari, legno marcito o qualsiasi altra cosa si trovi a disposizione. qui, nel punto più profondo della zona, abita melissa mcdowson. la sua casa da fuori sembra la peggiore di tutte, ma entrando dentro ci si rende conto che la magia esiste davvero. non è ancora chiaro chi siano e quanti siano gli altri residenti e come sia possibile che poche persone conoscano la zona e l'entrata per accedervi.